Struttura

Le Statistiche Online del Casellario centrale infortuni sono articolate in sei aree tematiche, ciascuna delle quali riporta i dati relativi agli Infortuni ed alle Malattie professionali dell’ultimo decennio: Eventi infortunistici complessivi, Trattazioni infortunistiche complessive, Infortuni da polizza RC Auto (Assicurazione obbligatoria), Infortuni da polizza Infortuni (Assicurazione facoltativa), Infortuni lavorativi (Assicurazione obbligatoria) e Malattie professionali (Assicurazione obbligatoria).

Eventi infortunistici complessivi

Dall’esame delle trattazioni assicurative si riscontra che, un dato infortunio può avere più trattazioni assicurative, sia riconducibili a polizze obbligatorie (RC Auto e lavorativa/in itinere) che a polizze facoltative (lo stesso infortunato può essere coperto da una o più polizze “Infortunio”). Pertanto, se si riscontra coincidenza della data evento e del codice fiscale dell’infortunato, se ne deduce che si tratta dello stesso evento che ha riguardato quell’infortunato: tale convenzione consente analisi sugli eventi (in senso soggettivo, cioè nell’ottica dell’infortunato pluriassicurato), sulle conseguenze infortunistiche, sulle composizioni delle diverse coperture assicurative e sul fenomeno infortunistico complessivo. Gli eventi infortunistici quindi sono desunti dalla coincidenza della data evento e del codice fiscale nelle diverse trattazioni assicurative (Infortuni da polizza RC Auto, Infortuni da polizza Infortuni e Infortuni lavorativi). L’area Eventi infortunistici complessivi è costituita da cinque sotto aree e nove tipologie di report.


  • Trattazioni infortunistiche
    • Eventi per numero di trattazioni infortunistiche
  • Caratteristiche infortunato
    • Infortuni per sesso ed età
    • Infortuni per nazionalità di nascita
  • Caratteristiche infortunio
    • Infortuni per grado d’invalidità
    • Infortuni per sede lesione
  • Analisi temporale
    • Eventi per mese di accadimento
    • Eventi per giorno della settimana di accadimento
  • Analisi territoriale
    • Eventi per luogo di accadimento
    • Frequenza di eventi per luogo di accadimento sui residenti

Trattazioni infortunistiche complessive

In quest’area tematica sono riportati i dati complessivi degli infortuni, fornendo, quindi, un quadro generale dell’ambito infortunistico, distinti per tipo di polizza: Trattazioni da polizza RC Auto, Trattazioni da polizza Infortunio e Trattazioni lavorative. L’area Trattazioni infortunistiche complessive è costituita da sei sotto aree e undici tipologie di report.


  • Copertura assicurativa
    • Trattazioni per tipo di copertura assicurativa
  • Caratteristiche infortunato
    • Trattazioni per sesso ed età
    • Trattazioni per nazionalità di nascita
  • Caratteristiche infortunio
    • Trattazioni per grado d’invalidità
    • Trattazioni per sede lesione
  • Analisi temporale
    • Trattazioni per mese di accadimento
    • Trattazioni per giorno della settimana di accadimento
  • Analisi territoriale
    • Trattazioni per luogo di accadimento
    • Frequenza di eventi per luogo di accadimento sui residenti
  • Tempi di definizione
    • Valori incrementali
    • Valori cumulati

Infortuni da polizza RC Auto (Assicurazione obbligatoria)

In quest’area tematica sono riportati i dati riguardanti gli infortuni subiti da individui non responsabili a seguito di incidenti stradali (ossia conducenti non responsabili, terzi trasportati, pedoni, etc.), che vengono risarciti dalla polizza obbligatoria RC Auto. Per la lettura dei dati di questa area occorre tenere presente, tra le altre, che, con il dl n. 1 del 24 gennaio 2012 (cosiddetto decreto “liberalizzazioni” poi convertito con modificazione dalla legge n. 27 del 24 marzo 2012) è stata introdotta una norma volta a contrastare le speculazioni sulle microlesioni, ed in particolare, sui cosiddetti “colpi di frusta”, modificando i presupposti per ottenere il risarcimento del danno da microlesione. Dal 2012 questa tipologia di lesione è infatti risarcibile solo sulla base di rigorosi accertamenti medico-legali e ciò ha comportato un calo molto significativo della frequenza dei sinistri con lesioni di lieve entità da 1 a 9 punti di invalidità permanente (con particolare riferimento per quelle comprese tra 1 e 3 punti). L’area Infortuni da polizza RC Auto (Assicurazione obbligatoria) è costituita da cinque sotto aree e ventuno tipologie di report.


  • Caratteristiche infortunato
    • Infortuni per sesso ed età
    • Infortuni per nazionalità di nascita
  • Caratteristiche infortunio
    • Infortuni per grado d’invalidità
    • Infortuni per sede lesione
    • Infortuni per natura lesione e sede lesione
    • Infortuni alla testa per natura lesione e luogo di accadimento
    • Infortuni al collo per natura lesione e luogo di accadimento
    • Infortuni agli arti superiori per natura lesione e luogo di accadimento
    • Infortuni al busto per natura lesione e luogo di accadimento
    • Infortuni agli arti inferiori per natura lesione e luogo di accadimento
    • Infortuni con colpo di frusta per luogo di accadimento
  • Analisi temporale
    • Infortuni per mese di accadimento
    • Infortuni per giorno della settimana di accadimento
  • Analisi territoriale
    • Infortuni per luogo di accadimento
    • Sinistri per luogo di accadimento
    • Media infortunati per luogo di accadimento
    • Frequenza di infortunio per luogo di accadimento sui residenti
    • Frequenza di infortunio per luogo di accadimento sul parco veicolare
    • Infortuni per sesso, età e luogo di accadimento
  • Tempi di definizione
    • Valori incrementali
    • Valori cumulati

Infortuni da polizza Infortuni (Assicurazione facoltativa)

In quest’area tematica sono riportati i dati riguardanti gli infortuni che vengono risarciti dal settore assicurativo privato a seguito di copertura volontaria facoltativa. La copertura volontaria per gli infortuni copre l’assicurato sia per i danni derivanti dallo svolgimento dell’attività professionale sia per i danni subiti durante ogni altra attività che non abbia carattere professionale (come ad esempio: tempo libero, attività sportiva dilettantistica, etc.). Fra questi rientrano anche gli infortuni dei conducenti di veicoli che, pur essendo responsabili dell’incidente, vengono risarciti sulla base di una copertura facoltativa aggiuntiva alla RC Auto. Va ricordato che, in caso di infortunio sul lavoro per il quale oltre alla copertura dell’Inail vi sia anche una copertura su base volontaria, l’assicurato viene risarcito da entrambi gli enti assicurativi (pubblico e privato). L’area Infortuni da polizza Infortuni (Assicurazione facoltativa) è costituita da cinque sotto aree e diciannove tipologie di report.


  • Caratteristiche infortunato
    • Infortuni per sesso ed età
    • Infortuni per nazionalità di nascita
    • Infortuni per qualifica professionale
  • Caratteristiche infortunio
    • Infortuni per grado d’invalidità
    • Infortuni per sede lesione
    • Infortuni per natura lesione
    • Infortuni per natura lesione e sede lesione
    • Infortuni per causa d’infortunio
    • Infortuni per agente materiale
    • Infortuni per natura lesione e causa d’infortunio
    • Infortuni per sede lesione e causa d’infortunio
    • Infortuni per grado d’invalidità e causa d’infortunio
    • Infortuni per agente materiale e causa d’infortunio
  • Analisi temporale
    • Infortuni per mese di accadimento
    • Infortuni per giorno della settimana di accadimento
  • Analisi territoriale
    • Infortuni per luogo di accadimento
    • Frequenza di infortunio per luogo di accadimento sui residenti
  • Tempi di definizione
    • Valori incrementali
    • Valori cumulati

Infortuni lavorativi (Assicurazione obbligatoria)

In quest’area tematica sono riportati i dati riguardanti gli infortuni sul lavoro, riconosciuti da Inail, Inpgi ed Enpaia, per i quali si è concluso positivamente l’iter sanitario e amministrativo e che hanno prodotto la morte o un’inabilità di grado superiore o pari all’1%, indipendentemente dal fatto che ne abbiano seguito o meno prestazioni economiche. L’area Infortuni lavorativi (Assicurazione obbligatoria) è costituita da sei sotto aree e quattordici tipologie di report.


  • Caratteristiche infortunato
    • Infortuni per sesso ed età
    • Infortuni per nazionalità di nascita
  • Caratteristiche infortunio
    • Infortuni per grado d’invalidità
    • Infortuni per sede lesione
    • Infortuni per natura lesione
  • Analisi temporale
    • Infortuni per mese di accadimento
    • Infortuni per giorno della settimana di accadimento
    • Infortuni in itinere per giorno della settimana di accadimento
    • Infortuni stradali per giorno della settimana di accadimento
  • Analisi territoriale
    • Infortuni per luogo di accadimento
    • Frequenza di infortunio per luogo di accadimento sui residenti
  • Analisi gestionale
    • Infortuni per tipo di gestione
  • Tempi di definizione
    • Valori incrementali
    • Valori cumulati

Malattie professionali (Assicurazione obbligatoria)

In quest’area tematica sono riportati i dati riguardanti le malattie professionali, riconosciuti da Inail ed Enpaia, per le quali si è concluso positivamente l’iter sanitario e amministrativo e che hanno prodotto la morte o un’inabilità di grado superiore o pari all’1%, indipendentemente dal fatto che ne abbiano seguito o meno prestazioni economiche. Le peculiarità di questa tipologia di danno alla persona e le diverse caratteristiche di rilevazione rendono questi dati non confrontabili con i dati trattati nelle altre aree. L’area Malattie professionali (Assicurazione obbligatoria) è costituita da cinque sotto aree ed otto tipologie di report.


  • Caratteristiche tecnopatico
    • Malattie per sesso ed età
    • Malattie per nazionalità di nascita
  • Caratteristiche malattia
    • Malattie per grado d’invalidità
    • Malattie per tipo di malattia
  • Analisi temporale
    • Malattie per mese di protocollazione
  • Analisi gestionale
    • Malattie per tipo di gestione
  • Tempi di definizione
    • Valori incrementali
    • Valori cumulati
You'll need Skype CreditFree via Skype